Le sante, stupidissime verità!!!

Ovunque ci sia una convinzione c’è solamente un blocco, una grave presunzione preformattata che impedisce il fluido della conoscenza e della libera esperienza.

E’ certamente facile identificare una propria convinzione, un pò meno rimuoverla proprio perchè è radicata dalla esperienza personale. Esistono infinite convinzioni, di ogni genere e per tutti i gusti.

Abituarsi ad estirparle dal proprio giardino è un esercizio che può donare risultati straordinari, rivelando doni inattesi.

Qualunque convinzione, peggio che mai qualunque verità, è estremamente soggettiva, legata alla conoscenza, agli studi, al contesto sociale e alle esperienze soggettiva.

Ovunque ci sia uno scambio di vedute, un litigio, un diverbio, una discussione, dovrebbero esserci anche preziosi spunti per identificare, tramite il contrasto, le verità e le convinzioni individuali. Purtroppo avviene il contrario: ognuno difende le proprie, attacca le altrui e cerca di difendersi, offendere, dominare anzichè sottomettersi… è un gioco stupido e controproducente che allontana entrambi i contendenti riservando una cocente sconfitta a tutti e su tutti i fronti.

Litigio

Come va a finire? Che nessuno ne guadagna nulla, anzi… e via con i luoghi comuni:

“Vuole sempre avere ragione…”

“Nessuno mi capisce”

“Tutti ce l’hanno con me…”

“Non mi ascolti”

“Vuole sempre avere l’ultima parola…”

litigio2

I politici si fanno grassi conti multimilionari governando il linguaggio di questi luoghi comuni e cercano il “consenso” giocando non certo sulle proprie capacità sociali ma solamente sul potere di sfruttamento di questo “gergo civile”. D’altra parte, rompere questo schema significa essere alienati, classificati, vilipesi, esclusi, scartati!

Ci sono altrettanti luoghi comuni quando viene valutato l’operare dei politici: una sequela ininterrotta di blablabla che conseguono, intenzionalmente, ad argomentazioni estremamente stupide e non pertinenti ma che vengono inoculate tramite slogan e propaganda con il preciso scopo di “distrarre”.

propoaganda

Ecco perchè si parla sempre di cretinate e problemi che nulla centrano con la realtà sociale (Imu, tasse di qui, etica di là…) fingendo di ignorare la realtà (corruzione, favoritismi, interessi, sanità, lobby……….. )

Ma qui voglio affrontare solamente il meccanismo, non le conseguenze del meccanismo stesso. Ovunque ci sia una convinzione allertatevi: siete di fronte ad una diga che vi impedisce di guardare oltre. Aprite le chiuse, fate scorrere le acqua, provate a guardare oltre, vedere altrove.

L’orizzonte del cielo diventerà infinito e il potere depressivo del litigio e della discordia si disperderanno nel nulla.

Se volete cambiare il mondo… cambiate voi stessi!!! 🙂

Le sante, stupidissime verità!!!
Dai luce a questo articolo

Luci che ti potrebbero interessare:

Share