Sono più felice quando viaggio in Porsche

Una donna non ha bisogno di imparare a essere madre  ma ricordare che la maternità é parte integrante del bagaglio spirituale che porta con sé fin dal primo respiro del mondo: la saggezza materna scorre nelle vene di ogni donna in modo naturale, come il latte con cui nutre.

Le donne, le madri, sono maestre spirituali che insegnano l’amore, il rispetto, la pazienza e la tenerezza ai loro figli che diventeranno adulti trasmettendo agli altri ciò che hanno imparato. La conoscenza di questo aspetto delicato e importante viene tramandata, come ogni caratteristica della vita. I genitori insegnano ai figli e i figli insegneranno a loro volta. In questo momento sei la somma di tutti gli insegnamenti che hai ricevuto e accettato dentro di te. Come sempre, se ti piace ciò che sei, rinforzalo e miglioralo ancor di più mentre se comprendi che qualcosa puó essere cambiato, datti da fare subito!

Smettila ora di ingannarti puntando un dito infantile contro qualcuno che esso stesso ha imparato da altri: facendo così porti avanti un’eredità che renderà il tuo futuro uguale al passato. Crescere, diventare adulti significa interrompere il flusso assumendosi la responsabilità della propria esistenza e seguire un altro flusso che cambierà la tua direzione.

É questo, e solo questo l’attimo in cui puoi svegliarti dal sonno profondo, iniziando a sentire che dentro di te si muove una conoscenza profonda che necessita di essere riconosciuta. Alzati e cammina iniziando ad aiutare gli altri a trovare la loro forza affinché possano comprendere l’inutilità di appoggiarsi a qualcuno. Non puoi insegnare a un bambino a camminare se continui a tenergli la mano! Le tue mani sono pronte ad accogliere, a donare e sostenere in un gesto di apertura atta a rendere liberi.

Sei qui per aiutare il mondo a spiccare il volo, non a schiantarsi nel buio della paura. Inizia ora a fare questo con i tuoi figli, con il tuo compagno o compagna, con gli amici e le amiche, con i tuoi familiari: loro appartengono solo a se stessi, esattamente come te. Non cercare di imporre i tuoi ritmi, ma aiutali a trovare i loro. Stai pensando che é faticoso reggere sulle spalle una così grande responsabilità? In effetti all’inizio può essere così: é come avere una Porsche parcheggiata nel garage e non usarla mai. Sali ogni tanto e, a volte, accendi il motore ma non ti prendi la responsabilità di inserire la retromarcia e iniziare a guidare come si deve. Dove pensi di poter andare?

Forza, coraggio! Sali sulla tua Porsche fiammante e inizia a guidare, prendi confidenza con la velocità e vedrai che soddisfazione e che divertimento vedere il mondo venirti incontro e, finalmente, non essere più tu a rincorrerlo!

Lucia Merico

Sono più felice quando viaggio in Porsche
Dai luce a questo articolo

Luci che ti potrebbero interessare:

Share